Nachts...Di Notte...

Nachts...Di Notte...Nachts...Di Notte...

Come seconda di una serie annuale di mostre fotografiche dedicate al genere delle foto notturne, la galleria foto-forum di Bolzano, presenta l'11 Novembre 2008, la mostra fotografica "Di Notte", presentando le opere di due giovani artiste.

 Le opere presentate alla mostra, appartengono ad Akiko Sato e Katharina Gruzei. La prima, nata nel 1969 a Tokio e vivente a Berlino, presenta 14 fotografie della serie "Awaiting Orders", le seconda, nata nel 1982 in Carinzia, mostra 20 nuove fotografie della serie "Fullmoon" che vengono rappresentate per la prima volta nella galleria foto-forum.

 Il ciclo d'immagini "Fullmoon" di Katharina Gruzei, trattta di giovani di notte, della descrizione di quei spazi che essi si sono appropriati di giorno e che nello scenario notturno assumono tutto un altro significato. L'artista ritrae giovani alle periferie di centri urbani o rurali, in parte nella natura, come la ritroviamo nei nostri parchi cittadini, o in altri posti per il tempo libero o di ricreazione diurna. I suoi protagonisti si presentano in atteggiamento statico, senza far niente, come extraterrestri o oggetti d'esposizione, la cui presenza rinvia ad un altra realtà. L'artista usa la luce della luna come fonte principale d'illuminazione per le sue "immagini" create rigorosamente in maniera analoga, tematizzando la luce notturna della luna anche in senso qualitativo. Attraverso una lunga esposizione, l'artista raggiunge una luminosità nell'oscurità che lascia spiccare gli oggetti e le persone illuminati più forte e più chiari rispetto al loro contesto che di giorno.

 Akiko Sato trova i soggetti per la sua serie di fotografie "Awaiting Orders" nelle metropoli moderne all'ora del crepuscolo solare, lontano dal fervido andirivieni dei nottambuli, dei bar e della vita notturna. Sato cerca luoghi silenziosi, dove la natura ha trovato posto tra edifici, muri e cemento, piccole aree rigogliose, o anche nelle piccole oasi create e curate dall'uomo, che durante la notte hanno perso il significato del giorno e ora sembrano aspettare nuove istruzioni. Nelle sue opere, Akiko Sato tematizza i significati sia simbolici sia culturali di piante nel contesto urbano. E' una ricerca della fusione tra natura e civilizzazione in una società urbana, nel conflitto tra aree verdi e giardini curati dall'uomo per abbellire le zone abitative e natura selvaggia in luoghi che sfuggono al controllo della civilizzazione.

La mostra sarà inaugurata l'11 Novembre alle 19.00 e sarà aperta dal 12 Novembre al 20 Dicembre 2008.     

Per maggiori info clicca qui

fonte|foto-forum

© Fotonordest
powered by stamx.net