Mostre | Bolzano

vorrei | Claudia Corrent

vorrei | Claudia Corrent

Il lavoro è, per definizione, quella forza, unita alla consapevolezza di sé, che permette di realizzare la propria natura potenziale, portando a termine compiti etici che possano fornire un beneficio spirituale e morale a se stessi, all’ambiente sociale e naturale.

Chapter 1 - The Hierarchy of Images

Chapter 1 - The Hierarchy of Images

La Galleria foto-forum intraprende con questa mostra una nuova serie di progetti che intendono proporre un confronto critico con la fotografia documentaria.
L’iniziativa prevederà che, per un periodo di circa 2 anni, vengano invitati eccellenti esponenti della fotografia documentaria e presentata la loro opera su diversi temi e in diverse fasi.

Ein Blick | Kai-Uwe Schulte-Bunert

Ein Blick | Kai-Uwe Schulte-Bunert

Kai-Uwe Schulte-Bunert, nato nel 1969, in seguito a studi di storia dell'arte e pubblicità, dal 1999 si dedica completamente alla fotografia.
Nel 2002 comincia la sua ricerca personale su spazio, confini e società.

Christian Martinelli | senza titolo

Christian Martinelli | senza titolo

Senza titolo | Christian Martinelli Cube Stories è il risultato di un lungo processo che parte dalla necessità di raccontare storie attraverso immagini di grandi dimensioni e di altissima qualità, che siano innanzitutto oneste e sincere.

Alberto Melloni (1888-1967) Ricordi di viaggio in 3D

Alberto Melloni (1888-1967) Ricordi di viaggio in 3D

Galleria foto-forum, in collaborazione con l’Archivio provinciale, presenta la mostra "Alberto Melloni (1888-1967) Ricordi di viaggio in 3D" con immagini storiche degli anni venti e trenta, che l’autore ha scattato durante i suoi numerosi viaggi.

Transilvania

Transilvania

La Galleria foto-forum presenta nella mostra “Transilvania” lavori di Horatiu Sava, nati oltre vent’anni dopo la sua fuga dalla Romania, il suo paese d’origine. Rifugiatosi nel 1985 in Germania, oltre vent’anni dopo viaggia per la Transilvania meridionale, dove - in mezzo ai boschi e alle basse montagne - è cresciuto, e nelle immagini di quei paesi e di quei paesaggi fa riviere la memoria della sua infanzia.

INCONTRI | Pier Paolo Fassetta – Manfredo Manfroi

INCONTRI | Pier Paolo Fassetta – Manfredo Manfroi

INCONTRI | Pier Paolo Fassetta – Manfredo Manfroi La fotografia rappresenta sempre meno un processo di tipo conoscitivo che offre delle risposte.
Rimane un linguaggio per porre delle domande sul mondo. Luigi Ghirri Pier Paolo Fassetta (Venezia, 1948) inizia la sua attività nell’ambito dell’Accademia di Belle Arti di Venezia e della Facoltà di Architettura.

A nord di Trento, a sud di Bolzano

A nord di Trento, a sud di Bolzano

Il paesaggio, sosteneva Enrico Turri, “racconta in due modi diversi la storia degli uomini”.
Da un lato il racconto “del vivere storico degli individui e dei gruppi sociali in un certo ambito territoriale, visto come paesaggio, trasformato in paesaggio”; dall’altro, il racconto della “sua formazione, del suo costituirsi attraverso il tempo”, intendendo in questo secondo caso il paesaggio come una “successione di momenti e modi diversi delle società umane di rapportarsi con il territorio che le ospita, di viverlo e trasformarlo secondo le proprie esigenze vitali”1.

A nord di Trento a sud di Bolzano” nasce da qui, dalla consapevolezza che il paesaggio è racconto, crocevia di storie individuali nel loro farsi narrazione collettiva, spazio fisico e culturale che cambia con lo scorrere del tempo, senza soluzione di continuità, espressione dinamica dell’identità di un territorio e di coloro che lo abitano.

Markus Sepperer | downstream the greyscale

Markus Sepperer | downstream the greyscale

Markus Sepperer | downstream the greyscale Nella nebbia della modernizzazione

Immagini poetiche ed inquietanti del progetto cinese della diga delle Tre Gole Le immagini melanconiche e nebulose mostrano gli effetti della modernizzazione cinese lungo i 600 km della diga delle Tre Gole.

Gregor Sailer: Closed Cities

Gregor Sailer: Closed Cities

La Galleria foto-forum presenta con Closed Cities l’ultimo progetto fotografico dell’artista tirolese Gregor Sailer (nato nel 1980 a Schwaz, risiede e lavora a Innsbruck e Vomp).
In Closed Cities Sailer si occupa del fenomeno delle città chiuse, ermeticamente sigillate dal mondo esterno – zone urbane create artificialmente, collocate lontane da ogni civilizzazione, inserite in una natura inospitale e circondate con alti recinti.

© Fotonordest
powered by stamx.net